Nasce il progetto STIMARE

Quando:

4 dicembre 2018

Dove:

Aula Consiliare, Palazzo di Città, via Duca degli Abruzzi 2, Margherita di Savoia

Più info:

rassegna stampa

Presentato alla Cittadinanza il progetto STIMARE, acronimo di Strategie Innovative per il Monitoraggio ed Analisi del Rischio Erosione, elaborato dal Politecnico di Bari e dall’Università degli Studi di Bologna: il progetto, finalizzato alla ricerca ed alla sperimentazione di nuovi sistemi per contrastare un fenomeno storicamente molto avvertito a Margherita di Savoia quale quello dell’erosione marittima, avrà durata biennale ed ha usufruito di un finanziamento da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il progetto è stato presentato dalla relazione della Professoressa Renata Archetti dell’Ateneo di Bologna, che ha spiegato come si tratti di uno studio a carattere multidisciplinare per la messa a punto di strategie innovative di intervento che mitighino gli effetti dell’erosione marittima e tutelino l’ecosistema.

Il prof. Leonardo Damiani e il prof. Vincenzo Simeone, entrambi del Politecnico di Bari, hanno invece illustrato gli aspetti tecnici del progetto che riguardano più da vicino Margherita di Savoia e hanno spiegato i motivi per cui è stata individuata la città quale sito pilota per la Puglia.

Angela Barbanente e Maria Francesca Bruno hanno analizzato i fattori di rischio del litorale pugliese in generale e di quello salinaro in particolare, mentre Eufemia Tarantino ed Alessandra Saponieri hanno esposto le tecniche che saranno impiegate nella fase di monitoraggio per definire le future soluzioni.

L’incontro ha visto una attiva partecipazione anche da parte degli operatori del settore balneare e della categoria degli arenaiuoli, gettando le basi per una sinergia tesa a coinvolgere tutti gli attori del territorio.